Richiedi consulenza
Mercato auto: il noleggio a lungo termine traina il primo segno positivo del 2019

Mercato auto: il noleggio a lungo termine traina il primo segno positivo del 2019

In di RentPro

Dopo un periodo decisamente buio, il mercato auto italiano torna a registrare il suo primo segno positivo. Il 2019 non si è aperto nel migliore dei modi per il segmento automotive italiano, il forte calo della domanda dei motori diesel e le nuove normative anti-inquinamento hanno fortemente rallentato le vendite, ma la ripresa è ormai alle porte.

Aprile 2019: il primo mese in positivo per il mercato automotive italiano

I dati diffusi dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti segnalano che, durante il mese di aprile 2019, c’è stato un incremento delle immatricolazioni dell’1,5% rispetto allo stesso periodo 2018. Nello specifico, le immatricolazioni hanno toccato quota 174.412 contro le 171.887 del periodo precedente.

Il noleggio a lungo termine traina la crescita del mercato

Il traino di questa piccola ma importante crescita è sicuramente il noleggio a lungo termine, che guadagna un’ampia fetta del mercato nazionale portando la propria quota fino al 32,5%. Mentre gli acquirenti privati preservano la maggioranza, raggiungendo il 54%, il forte incremento del noleggio a lungo termine è in parte generato anche dal drastico calo delle immatricolazioni a società, che segnalano un pesante -30,6% portandosi al 13,5% di quota.

Ecobonus: uno strumento ancora poco efficace

Nonostante la leggera crescita, l’Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri contiene gli entusiasmi e considera i dati attuali ancora “preoccupanti”. Il presidente dell’UNRAE, Michele Crisci, commenta:

“Nonostante il risultato di aprile, lo stato di salute del mercato auto rimane preoccupante e lo stimolo derivante dagli incentivi Ecobonus, peraltro indebolito dall’effetto negativo del Malus sulle vetture a più alte emissioni, potrà attenuare solo parzialmente gli impatti negativi di un contesto economico in peggioramento”.

Noleggio a lungo termine: in crescita grazie al suo risparmio

Il forte calo delle immatricolazioni a società e la crescita del noleggio a lungo termine sono sicuramente due dati che viaggiano in parallelo e rendono ben visibile l’attuale tendenza del mercato. Sono sempre più gli italiani che decidono di rinunciare alla proprietà di un veicolo e tutte le spese legate a questa: il vantaggio principale del NLT è sicuramente l’integrazione di numerosi capitoli di spesa in una soluzione unica mensile, il tutto con un risparmio medio del 15%.

VUOI MAGGIORI INFORMAZIONI SUL NOLEGGIO A LUNGO TERMINE? CONTATTACI PER CONOSCERE IL MONDO RENTPRO E RICEVERE UN PREVENTIVO PERSONALIZZATO!

Condividi su: